Connect with us

Cronaca

Rivolta in carcere a Trapani, “un piano distrutto”: 14 detenuti trasferiti

Occupata e distrutta un’intera zona del carcere. La decisione, dopo la vera e propria rivolta

Pubblicato

il

Sono stati trasferiti, dopo la rivolta avvenuta in carcere a Trapani. Si tratta di 14 detenuti sui 17 che sono stati coinvolti nella rissa che ha provocato la distruzione di un intero piano del “Cerulli”.

“Ma il trasferimento – ha detto il segretario generale della Uilpa polizia penitenziaria Sicilia, Gioacchino Veneziano – non è la soluzione del problema dei detenuti facinorosi, ma è l’unica arma che abbiamo per disinnescare le bombe penitenziarie attuali”.

“Tutto il personale di polizia penitenziaria richiamato in servizio – ha proseguito – sta operando con grande professionalità per predisporre il trasferimento, tramite i nuclei operativi traduzioni, dei rivoltosi in altre carceri“.

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

“Il direttore Fabio Prestopino – ha concluso – non ha mai lasciato da solo il personale, guidandolo in tutte le fasi, anche quelle le più delicate e pericolose, esponendosi in prima persona con i rivoltosi”.

Tutto è accaduto nella serata di due giorni fa, giovedì 12, dove diversi detenuti sono riusciti a uscire dalle celle ed occupare letteralmente uno dei piani della struttura. Si è trattato di una rivolta in piena regola, come è stato poi denunciato da Veneziano:

“Usando le brande di ferro hanno divelto i cancelli riuscendo a uscire dalle celle occupando un intero piano della sezione, e per evitare l’ingresso del personale hanno bloccato lo sbarramento usando i piedi di legno dei tavolini, cospargendo di olio il corridoio, pronti pure ad adoperare le bombolette di gas contro”.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza arresti arresto ars auto autostrada Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza