Connect with us

News e Focus

“Non mi davano più soldi”: le terribili confessioni di Ricci, che ha ucciso i genitori

Fano ancora sotto shock: l’uomo ha ammesso di aver ucciso mamma e papà. Sullo sfondo, i debiti e la vendita della casa di famiglia

Pubblicato

il

Fano è ancora scossa dalla tragica notizia dell’omicidio dei coniugi Luisa Marconi e Giuseppe (detto Giorgio) Ricci, trovati senza vita nella loro abitazione lunedì mattina. A confessare il delitto, dopo dodici ore di interrogatorio, è stato il figlio cinquantenne, Luca Ricci (LEGGI).

Luca, che inizialmente aveva dato l’allarme e negato ogni accusa, ha ceduto alle domande insistenti degli inquirenti, dichiarando di aver ucciso i genitori perché “rifiutavano di dargli altri soldi”. Giuseppe è stato ritrovato con la testa fracassata, mentre Luisa è morta per soffocamento.

LEGGI ANCHE: “Sono stato io”: uccide i genitori a Fano, arriva la confessione

L’uomo, padre di due ragazzi di 15 e 17 anni, viveva al piano di sopra della casa dei genitori dopo la separazione dalla moglie. Nonostante le apparenze di un uomo tranquillo e devoto ai figli, i debiti accumulati e la vendita all’asta della casa di famiglia hanno portato a questo tragico epilogo.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Luca è stato arrestato e portato in carcere con l’accusa di omicidio plurimo aggravato dalla crudeltà. Il delitto, consumato tra le 7:30 e le 8:30 del mattino, ha lasciato amici e vicini increduli. “Era un ragazzo buono, non mi è mai sembrato violento,” ha dichiarato il vicino Mirko Barduagni.

Le indagini continuano, coordinate dalla procuratrice Maria Letizia Fucci e dalla Squadra Mobile. La comunità di Fano è in lutto, cercando di comprendere cosa abbia potuto scatenare un tale atto di violenza in una famiglia apparentemente unita.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza arresti arresto ars auto autostrada Bagheria caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna Etna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza