Connect with us

News e Focus

“Il guardrail è da cambiare”: tragedia di Mestre, le richieste dei tecnici nel 2017

Nessun intervento di manutenzione ordinaria, dopo il completamento del cavalcavia, avvenuto negli anni Sessanta

Pubblicato

il

Emergono nuovi particolari in seguito alle indagini svolte per la tragedia di Mestre. Secondo un dossier che è venuto fuori, e che era stato redatto da tecnici ben sette anni fa – era il 2017 – veniva già segnalata la necessità di sostituire i guardrail su entrambi i sensi di marcia.

La zona in esame era proprio quella del nuovo cavalcavia superiore di Marghera. La squadra di esperti, nominati dal Comune di Venezia, faceva riferimento a una raccomandazione dell’Ue approvata nel 2012 che prevede criteri unici per tutti gli Stati membri.

GUARDA: Mestre, bus precipita dal cavalcavia: le riprese di sorveglianza – VIDEO
LEGGI ANCHE: Bus precipita dal cavalcavia e prende fuoco: 21 morti a Mestre

Fra queste c’era “l’innalzamento e l’ispessimento dei parapetti sulle strade ad alta circolazione”. Per ciò che, invece, riguarda il buco di due metri nella barriera, oggetto di perizia, era rimasto nonostante la scaletta alla quale garantiva l’accesso non esistesse più da oltre 20 anni.

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

Secondo il rapporto dei tecnici, come ha riportato il Corriere della Sera, erano stati osservati pure casi di “ammaloramento delle fasce metalliche dovuto agli effetti degli agenti aggressivi esterni”, come la ruggine. In particolare si sottolineava l’esigenza di una manutenzione straordinaria, compreso il rifacimento delle solette sulle quali si reggono le putrelle di sostegno dei parapetti. Nell’elenco delle cose da fare anche la pavimentazione, che avrebbe dovuto sopportare il peso di barriere più moderne, ma anche più pesanti.

E intanto, nel progetto esecutivo dei lavori finanziati col Pnrr si legge che il cavalcavia, “completato alla fine degli anni Sessanta, non è stato oggetto di interventi di manutenzione straordinaria e rinforzo strutturale successivi alla sua realizzazione”.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza arresti arresto ars auto autostrada Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza