Connect with us

News e Focus

“Ho provato a bruciare il corpo di Giulia”: le confessioni del fidanzato 30enne

Ha tentato di bruciare il corpo di Giulia Tramontana, ma senza riuscirci: le parole del fidanzato 30ene Alessandro Impagnatiello

Pubblicato

il

Hanno iniziato a litigare in casa. Poi sarebbero partite le coltellate. Dunque l’omicidio, poi anche il tentativo di liberarsi del corpo bruciandolo.

Queste le fasi che hanno portato alla morte della giovane Giulia Tramontana, 29enne incinta (LEGGI). Nella notte è stato il fidanzato, Alessandro Impagnatiello, a confessare tutto. Il giovane di 30 anni, che fa il barman in un albergo di lusso a Milano, ha rivelato tutto davanti al pm Alessia Menegazzo, che coordina l’inchiesta con l’aggiunto Letizia Mannella, e ai carabinieri del Nucleo investigativo.

LEGGI: Caso Giulia Tramontano: ritrovato cadavere in un bosco, fidanzato indagato

A loro ha indicato dove aveva nascosto il corpo, trovato la scorsa notte in un lembo di terra dietro ai box di una palazzina in via Monte Rosa a Senago, nel Milanese, non lontano dall’abitazione della coppia.

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

Inquirenti e investigatori al lavoro per disporre il fermo del 30enne. Poi la Procura preparerà la richiesta di convalida e di custodia cautelare in carcere per omicidio volontario aggravato, occultamento di cadavere e interruzione di gravidanza senza consenso.

Secondo quelle che sono state le indiscrezioni emerse nelle prime ore di oggi, Impagnatiello avrebbe detto agli investigatori di aver fatto tutto da solo, anche nella fase dell’occultamento del cadavere. Il giovane avrebbe anche tentato di bruciare il corpo di Giulia, ma senza riuscirci. Secondo quel che è emerso, quando è stato rinvenuto il cadavere, non era completamente carbonizzato.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su teleone.it

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento ambulanza arresti arresto auto Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania cocaina cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrati immigrazione incendi incendio inchiesta incidente incidente mortale Lagalla Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina roma Salvini Sanità schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina terremoto tiktok Torino trapani treno vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza