Connect with us

Cronaca

“Preparavano la fuga”: mafia, fermato boss della Kalsa e altre tre persone

Secondo le indagini, il figlio del boss “Scintillone” stava preparando la fuga: operazione dei carabinieri, fermate tre persone

Pubblicato

il

Aveva preparato le valigie. Secondo la indagini dei carabinieri, probabilmente a giorni sarebbe fuggito via. La Cassazione, infatti, avrebbe forse reso definitiva la condanna del figlio di Antonio Lauricella, boss del quartiere palermitano della Kalsa.

Questo il motivo per cui Salvatore Lauricella è stato fermato dai carabinieri. Blitz dell’Arma, a Palermo, che ha anche dato un nuovo colpo alla “famiglia” mafiosa di Villabate – dove Lauricella vive – e che è stata già colpita dalle indagini dopo le rivelazioni del pentito Francesco Colletti, ex capomafia del piccolo centro alle porte di Palermo.

Il blitz dei carabinieri, dunque, sventa il piano del figlio di Scintillone, soprannome di Antonio Lauricella.
🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: Clicca qui e SEGUICI SU FACEBOOK! 🟢

Su disposizione della Procura di Palermo, diretta dal procuratore Maurizio de Lucia, i militari del nucleo investigativo di Palermo oltre a Lauricella, hanno fermato altre tre persone. Gli indagati sono accusati di associazione mafiosa ed estorsione. Dall’inchiesta è emerso che negli ultimi anni il clan si sarebbe riorganizzato.

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento ambulanza arresti arresto ars auto Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Castelvetrano Catania cocaina Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio inchiesta incidente incidente mortale Lampedusa mafia malore maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione rissa roma Salvini schifani scuola Serie B sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza