Connect with us

News e Focus

Soldati ucraini “decapitati con un coltello”, la rabbia di Zelensky per i video shock

La rabbia del presidente dell’Ucraina, Zelensky, dopo la diffusione dei video shock con soldati ucraini decapitati

Pubblicato

il

“Nessuno al mondo può più ignorarlo”. Ne ha parlato, fino alle ultime ore, il leader ucraino Volodymyr Zelensky: in rete circolano sui social network dei video, sono due in particolare, con presunti soldati ucraini che vengono decapitati.

Il primo, che sembrerebbe quello più recente, sarebbe stato girato vicino Bakhmut dai mercenari del gruppo Wagner. L’altro dovrebbe risalire all’estate scorsa, a giudicare dalle piante circostanti. Zelensky ha definito “bestie” gli autori del gesto. “È successo migliaia di volte. Tutti – ha dichiarato il presidente ucraino – devono reagire. La sconfitta del terrore è necessaria”.

Dalla Russia, intanto, il Cremlino ha chiesto di “verificare l’autenticità” dei filmati. Nel primo video si vedono i corpi di due soldati ucraini decapitati, e con le mani tagliate, che giacciono accanto ad un veicolo militare distrutto. E c’è una voce fuori campo, forse distorta per non permetterne l’identificazione, che racconta con espressioni volgari che il mezzo è saltato su una mina, uccidendo i due soldati. “Qualcuno è poi venuto e ha tagliato le loro teste”, ha poi aggiunto la stessa voce, che si lascia poi andare anche ad una risata.

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza amore arresti arresto ars auto autostrada Bagheria caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale indagini Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza