Connect with us

Cronaca

“Bastonate, calci e pugni”: tentano di uccidere un 20enne, 4 arresti ad Adrano

Violenta aggressione ai danni di un ragazzo di 20 anni: per 4 persone scattano gli arresti per tentato omicidio ad Adrano

Pubblicato

il

Sono scattate le manette per i quattro presunti autori della violenza nei confronti di un ragazzo di 20 anni, ad Adrano. L’arresto è stato effettuato dai carabinieri di Adrano, con la collaborazione del nucleo operativo della compagnia di Paternò.

Il tentato omicidio del giovane, che come ricostruisce la Procura di Catania, è stata “aggredita con inaudita violenza con ripetute bastonate, calci e pugni”. era avvenuto lo scorso 16 marzo.

Il raid, compiuto nella provincia di Catania, sarebbe da ricondurre, secondo i militari, ad un “regolamento di conti a seguito di una rissa avvenuta pochi giorni prima proprio ad Adrano”. Dopo l’aggressione i carabinieri hanno arrestato in flagranza un pregiudicato di 42 anni ed il figlio di 21 anni e poi fermato un 32enne pregiudicato e un incensurato di 22 anni.

Inizialmente la vittima aveva detto di essersi procurato le ferite cadendo a terra, ricostruzione non ritenuta credibile dai carabinieri. Il 20enne è stato medicato all’ospedale di Biancavilla, riportando 30 giorni di prognosi per trauma cranico e una frattura ad un arto inferiore.

Le indagini hanno permesso, successivamente, di ricostruire le varie fasi dell’aggressione e di identificare i presunti responsabili. In particolare, dalla visione delle immagini di un impianto di video sorveglianza che si trova nelle vicinanze del luogo dell’azione criminale, spiega la Procura di Catania, “si è potuto chiaramente osservare come i quattro hanno raggiunto di corsa il 20enne mentre stava uscendo dalla propria autovettura e lo lo hanno iniziato a pestare con brutalità, senza risparmiargli, anche quando era ormai indifeso, colpi al capo e alle parti vitali, lasciandolo infine priva di sensi in strada”.

Tutte le persone coinvolte nell’aggressione, compresa la vittima, non hanno fornito elementi utili per risalire alle motivazioni dell’agguato.

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza amore arresti arresto ars auto autostrada Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza