Connect with us

Cronaca

Confiscato l’ultimo covo di Matteo Messina Denaro a Campobello di Mazara

Decisione presa dopo condanna a 14 anni Andrea Bonafede, alias del superlatitante

Pubblicato

il

Il giudice per l’udienza preliminare di Palermo, Paolo Magro, ha ordinato la confisca dell’ultimo rifugio di Matteo Messina Denaro, situato in via Cb31 o vicolo San Vito a Campobello di Mazara. La decisione è giunta con la condanna a 14 anni del geometra Andrea Bonafede, che aveva prestato la sua identità al noto boss mafioso.

Il covo, scoperto dal ROS subito dopo l’arresto di Messina Denaro il 16 gennaio 2023 a Palermo, era stato acquistato con fondi del superlatitante. Il giudice, accogliendo le argomentazioni dei PM della Direzione Distrettuale antimafia, Gianluca De Leo e Pierangelo Padova, ha dichiarato l’appartamento “provento del reato” di associazione mafiosa, contribuendo alla condanna di Bonafede.

L’arresto di Messina Denaro, avvenuto davanti alla clinica La Maddalena, ha segnato la fine della lunga latitanza del boss di Castelvetrano, e la confisca del covo rappresenta un ulteriore passo nella lotta contro la mafia siciliana.

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

Acireale aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza arresti arresto ars auto autostrada Bagheria caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna Etna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza