Connect with us

Cronaca

A Favara “un’esecuzione”, Simone non aveva precedenti per usura: le indagini

Le indagini sulla morte dell’uomo, che era proprietario di una concessionaria di auto. Non aveva avuto precedenti per usura

Pubblicato

il

francesco simone omicidio

Ha tutte le caratteristiche dell’esecuzione l’omicidio del 69enne Francesco Simone, titolare di una rivendita di autovetture a Favara.

Sarebbero stati diversi, non ancora quantificati, i colpi di pistola esplosi contro l’uomo che si trovava sul suo appezzamento di terreno in contrada Poggio Muto, nella zona della Crocca a Favara. L’ispezione cadaverica effettuata dal medico legale Alberto Alongi, non sarebbe riuscita a quantificare i colpi andati a segno e quelli che invece hanno raggiunto la vittima di striscio.

LEGGI ANCHE: Colpi di pistola in volto nelle campagne agrigentine: ucciso 69enne

Secondo le indagini, per l’uomo ci sono vecchie condanne per droga e reati contro il patrimonio, ma non per usura come inizialmente trapelato. Da anni si occupava di una concessionaria di auto usate a Favara che gestiva insieme al figlio.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Spetterà all’autopsia, che dovrà essere preceduta da una Tac, stabilirlo. L’esame, oltre ai rilievi effettuati dai carabinieri del reparto Investigazioni Scientifica, servirà anche per stabilire la distanza e la traiettoria dei colpi esplosi dall’assassino. L’esame autoptico, già disposto dalla Procura di Agrigento, si terrà entro il fine settimana.

Sul luogo dell’agguato si è recato, oltre al pm di turno Maria Barbara Cifalinò, anche il procuratore Giovanni Di Leo e il comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri: il colonnello Nicola De Tullio. La vittima si trovava in campagna, in una contrada dove ci sono molte residenze abitate in estate e deserte in questo periodo dell’anno.

Ed era in un campo, fra ulivi e mandorli. Verosimilmente, alle spalle della sua residenza estiva, si stava occupando, forse anche raccogliendo i frutti, delle proprie coltivazioni. I carabinieri stanno sentendo le testimonianze di familiari e conoscenti.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento ambulanza arresti arresto ars auto Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Castelvetrano Catania cocaina Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio inchiesta incidente incidente mortale Lampedusa mafia malore maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione rissa roma Salvini schifani scuola Serie B sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza