Connect with us

Primo piano

Palermo molle, Ternana in rimonta: è pari fra i fischi dei tifosi rosanero

Non basta il gol realizzato da Lucioni nel corso del primo tempo: la squadra di Breda riesce a pareggiare nella ripresa

Pubblicato

il

Non c’è la tanto attesa svolta: il Palermo archivia la sfida esterna sul campo della Ternana con un altro pareggio.

I padroni di casa continuano a muovere la classifica e lo devono a Casasola. Con il gol che ha chiuso il match del “Liberati” contro il Palermo sull’1-1 è il giocatore rossoverde con più reti in campionato, 3.

Se per i padroni di casa il punto è buono, visto e considerato l’espulsione di Corrado (somma di ammonizioni) che li ha costretti a giocare gli ultimi 20′ con l’uomo in meno, per la squadra di Eugenio Corini si parla di “brodino”.

Non a caso, a fine partita sono arrivati i fischi dei quasi 800 tifosi palermitani saliti fino a Terni che, dopo il gol del momentaneo 0-1 di Lucioni, avevano sognato la vittoria finale.

CORINI: “POTEVAMO FARE QUALCOSA DI PIÙ”

Il rammarico è tanto. Ancora una volta. Il Palermo viene fermato sul pareggio anche sul campo della Ternana, ma i rosa vengono bloccati sull’1-1 dopo avere sciupato il vantaggio accumulato con Lucioni.

Alla fine della sfida è intervenuto in sala stampa il tecnico dei rosa, Eugenio Corini, che ha letto un “primo tempo molto importante – sono le sue parole – e nel secondo il Palermo stava facendo quello che doveva. Obiettivamente però – ha ammesso – potevamo fare qualcosa di più, anche se la squadra ci ha provato e ha avuto un’occasione importante con Matteo. Purtroppo è venuto fuori un pareggio”.

Il tecnico ha poi affrontato il tema del gioco dei padroni di casa. La squadra di Breda “ha giocatori che attaccano la profondità e creato delle difficoltà, ma siamo stati bravi anche noi – ha detto Corini – a infastidirli in fase offensiva. Insomma, hanno creato giocate ma qualcosa l’abbiamo fatta anche noi“.

Parole d’elogio per i supporter, che sono arrivati in gran quantità anche in Umbria. “Abbiamo un sostegno incredibile, la volontà era quella di regalare una vittoria – ha concluso -ma non ce l’abbiamo fatta. Dobbiamo lavorare puntando alla prossima gara”

Il tabellino
TERNANA (3-4-1-2): Iannarilli 5.5; Diakité 5.5, Capuano 6, Lucchesi 6.5; Casasola 6.5 (42′ st Favasuli sv), De Boer 6 (23′ st Pyyhtia 6.5), Labojko 6, Corrado 5.5; Falletti 6; Raimondo 6, Distefano 5.5 (35′ st Celli sv).
In panchina: Brazao, Vitali, Mantovani, Sorensen, Luperini, Marginean, Viviani, Dionisi, Favilli.
Allenatore: Breda 6.5.
PALERMO (4-3-3): Pigliacelli 6.5; Mateju 6 (26′ st Buttaro 5.5), Lucioni 6.5, Marconi 6, Lund 5.5 (40′ st Aurelio sv); Coulibaly 5.5 (26′ st Henderson 6), Stulac 6 (26′ st Segre 5.5), Gomes 5.5;
Di Mariano 5.5 (35′ Valente SV), Brunori 5, Mancuso 5.5.
In panchina: Desplanches, Kanduric, Graves, Nedelcearu.
Allenatore: Corini 5.
ARBITRO: Rutella di Enna 5
RETI: 30′ pt Lucioni; 18′ st Casasola
NOTE: Spettatori: 6.911 (di cui 627 ospiti e 1.987 abbonati). Incasso: € 43.486,44. Espulso Corrado per somma di ammonizioni. Ammoniti: Coulibaly, Mateju, Raimondo. Angoli: 7-8. Recupero: 1′ pt, 5′ st.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento ambulanza arresti arresto ars auto Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Castelvetrano Catania cocaina Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio inchiesta incidente incidente mortale Lampedusa mafia malore maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione rissa roma Salvini schifani scuola Serie B sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza