Connect with us

Cronaca

Caso Nicole, morta nel trasporto in ambulanza da Catania: condannata ginecologa

Le lesioni personali per “la mancata rimozione di una garza durante le fasi di applicazione dei punti di sutura post partum”

Pubblicato

il

La condanna per “omicidio colposo” e per lesioni personali è definitiva, per la ginecologa che nel 2015 si occupò del parto di una donna, a Catania. La neonata Nicole Di Pietro morì in una ambulanza che era diretta da Catania all’ospedale di Ragusa.

La Cassazione ha dichiarato inammissibili tutti i ricorsi presentati contro la sentenza del 18 novembre del 2021 della Corte d’appello di Catania. La ginecologa, condannata a due anni e assolta al contempo dall’accusa di falso, dovrà risarcire le parti civili assieme alla clinica.

Assolti il neonatologo Antonio Di Pasquale, l’anestesista Giovanni Gibiino e l’ostetrica Valentina Spanò.

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

La ginecologa, secondo l’accusa, avrebbe “effettuato un monitoraggio inadeguato della partoriente nella fase di travaglio” e “non avvedendosi di una sofferenza fetale in atto, ometteva colposamente di intervenire chirurgicamente con un parto cesareo”, causando la morte della neonata.

Le lesioni personali sono ai danni di Tania Laura Egitto, madre di Nicole, per “la mancata rimozione di una garza durante le fasi di applicazione dei punti di sutura post partum”.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento ambulanza arresti arresto ars auto Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Castelvetrano Catania cocaina Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio inchiesta incidente incidente mortale Lampedusa mafia malore maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione rissa roma Salvini schifani scuola Serie B sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza