Connect with us

Cultura e Spettacoli

Pesanti insulti di Morgan a Selinunte, poi le scuse: “Io non sono un jukebox” – VIDEO

Dopo il grave accaduto di Salinunte, l’artista si è scusato e spiegato i motivi per la reazione nei confronti del pubblico

Pubblicato

il

Altro che “Festival della Bellezza”: è andata come peggio, forse, non si poteva, sul palco del concerto al Parco archeologico di Selinunte. Il cantante Morgan, infatti, si è reso protagonista di un incredibile battibecco con il pubblico.

Tutto è iniziato quando alcuni degli spettatori hanno chiesto all’artista di intonare alcune canzoni di Franco Battiato, scomparso due anni fa, a cui era stata dedicata proprio la serata al Tempio di Hera. E’ stato a quel punto che Morgan si è lasciato andare a qualche minuto di insulti nei confronti del pubblico.

“Siete venuti a rompere i co…i a me, che vi ho dato una cosa? La società è una merda fatta da voi, state zitti, ho dei sentimenti”. E, ancora, avanti fino ad insulti omofobi, che hanno a dir poco sconvolto il pubblico ed anche i più piccoli, presenti in teatro.

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

A distanza di meno di un giorno, ovvero questa mattina, l’artista si è scusato attraverso i social, spiegando di aver reagito in quel modo per aver ricevuto la “richiesta di una cover di Battiato come fossi un jukebox, dopo una delle più ispirate performance della mia vita, mi ha letteralmente ucciso. Resta il fatto – ha detto Morgan – che nulla giustifica le cose che ho detto”.

“Tutti possiamo sbagliare e io ho sbagliato a usare una infelice espressione che a me per primo non piace, non vado fiero di averla usata e, se potete, accettate le mie scuse”. “Non sono omofobo e condanno chi non ha rispetto per gli altri, al di là delle categorie a cui ci sentiamo di appartenere, è all’essere umano che si deve rispetto e, quindi, la mia reazione di ieri sera è stata ingiustificabile, una pessima caduta di cui mi scuso sinceramente”, ha aggiunto l’artista.

La reazione è stata “provocata dall’essermi sentito ferito nell’anima perché avevo appena dato tutto me stesso in una canzone improvvisata in quel luogo meraviglioso e commovente. L’avermi chiesto una cover di Battiato come fossi un jukebox, dopo una delle più ispirate performance della mia vita, mi ha letteralmente ucciso”.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza amore arresti arresto ars auto autostrada Bagheria caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale indagini Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza