Connect with us

News e Focus

Travolto e ucciso a 5 anni da un Suv, l’ipotesi shock: “Registravano challenge per i social”

L’ipotesi shock dopo l’incidente e la morte del bimbo di 5 anni: ragazzi sul Suv Lamborghini “registravano challenge per i social” – Dettagli

Pubblicato

il

Non ci ha visto più dalla rabbia, quando ha ricevuto la notizia che il figlio di 5 anni era morto in un incidente stradale. Il papà del piccolo Manuel Proietti ha, dunque, provato a farsi giustizia da solo, tentando di aggredire il giovane conducente del Suv Lamborghini, 20 anni.

Quella è stata l’auto che ha travolto, a Casal Palocco a Roma, la Smart su cui viaggiavano la moglie e l’altra figlia, quest’ultime ricoverate in gravi condizioni. Il padre è stato bloccato dai vigili e dai poliziotti. Sulla vettura di grossa cilindrata c’erano cinque youtuber che, secondo alcune testimonianze, stavano giravano un video forse per una sfida sui social.

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

Il conducente è stato indagato per omicidio stradale. Al vaglio degli inquirenti, coordinati dal procuratore aggiunto Michele Prestipino, anche la posizione dei quattro presenti nell’auto. Nei loro confronti potrebbe essere contestato il concorso nel caso in cui venisse accertato che nelle fasi precedenti allo schianto stessero girando un video da postare, poi, sui social per una “sfida” online incitando il ragazzo alla guida. I cellulari di tutti i giovani sono stati sequestrati.

Secondo la pista sulla quale si sta indagando, i giovani youtuber stavano facendo una “challenge”, resistendo 50 ore in auto, filmando e postando i video. I pm di Roma affideranno una consulenza tecnica per accertare a che velocità stesse viaggiando il Suv Lamborghini. Gli inquirenti hanno, inoltre, acquisito le immagini delle telecamere presenti in zona.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su teleone.it

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

Acireale aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza arresti arresto ars auto autostrada Bagheria caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna Etna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza