Connect with us

News e Focus

Tre giorni nella barella dell’ospedale, il figlio la trova morta: “Nessuno se n’era accorto”

Dramma in ospedale, dove una donna sta per tre giorni in barella. Il figlio va a farle visita e la trova morta: “Nessuno se n’era accorto”

Pubblicato

il

ospedale

Drammatica è stata la scoperta, che è stata fatta dal figlio. La sua mamma è morta su una barella dell’ospedale. E nessuno se ne era accorto.

La vicenda arriva da Chieti, dove è morta una donna di 82 anni, che era stata portata in ospedale lo scorso 8 maggio. Soffriva di una insufficienza renale, ma non gravissima, secondo i familiari. Dopo essere stata dimessa la prima volta, l’anziana si era sentita male, ed era dunque stata riportata il giorno dopo al pronto soccorso.

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

E’ stata la nuora, nelle parole riportate dal Messaggero, a spiegare quanto accaduto: “Mia suocera aveva un prolasso uterino, dal pronto soccorso ci hanno trasferiti in ginecologia dove, dopo quasi due ore di attesa, è stata effettuata una visita, con relativa prescrizione farmaci e dimissioni finali. Il giorno il dolore si è acuito ed è comparso il vomito, abbiamo chiamato il 118 che non voleva neanche portarla via, gli operatori si sono convinti quando la poveretta è caduta addosso a uno di loro. In pronto soccorso è stata adagiata su una barella dove si lamentava per le fitte, ma nessuno le dava ascolto. C’erano tanti malati in corridoio, in quel caos riuscivo malapena a trovare pochi centimetri per stare in piedi accanto al letto”.

E proprio lì, in quella barella, la donna è rimasta tre giorni, manifestando sofferenza. Poi, il venerdì successivo, il 13 maggio, i drammatici eventi. Intorno alle 19 l’anziana ha accusato conati di vomito, una vicina di letto ha testimoniato di averla sentita ripetutamente chiedere aiuto senza ricevere risposta. Alle 19.30, poi, il figlio, è andato a fare visita alla madre e l’ha trovata esanime.

“Il pensiero che possa essere morta soffocata – ha detto la nuora – nell’indifferenza generale non ci dà pace. Siamo inoltre indignati per la confusione riscontrata nell’ospedale di Chieti, neanche mezzo secolo fa si assisteva a certe scene”. (foto archivio) 🖋 CONTINUA A LEGGERE su teleone.it

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza arresti arresto ars auto autostrada Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza