Connect with us

Cronaca

Cosimo, lieto fine sulle ali della dolcezza / VIDEO

Dal dramma alla felicità: la missione speciale ed il lieto fine per Cosimo, disabile che con Teleone ha realizzato un sogno – LA STORIA

Pubblicato

il

I suoi occhi, adesso, riflettono i colori del mare. Una distesa azzurra di gioia, di ritrovata serenità. Una luce nuova che ha divorato solitudini e stanchezze, ma soprattutto quella voglia di arrendersi, di mollare la presa sulla speranza.

La sua vita, si può dire, ha ritrovato molte delle tonalità più belle. È un nuovo inizio, quello di Cosimo Pone, il 62enne che da Monreale, attraverso un intervento in diretta tv sulla nostra emittente, aveva lanciato il più accorato degli appelli. Un toccante grido d’allarme, davanti al quale la Sicilia di Teleone era letteralmente rimasta di ghiaccio. Col fiato sospeso, davanti allo schermo.

Appena qualche settimana fa, la sua era soltanto la voce della disperazione. Disabile, abbandonato a se stesso da istituzioni, assistenti sociali, dispensatori seriali di promesse. Insopportabili per una storia già segnata da dolori e gravi perdite, in primis quelle della moglie e del figlio. “C’è stato un momento – raccontava al nostro Tony Colapinto – in cui non avevamo più casa, vivevamo buttati al pronto soccorso del Civico. Erano finiti tutti i soldi. Anche una suora ci negò una stanza”. (continua sotto)

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

La svolta, in una manciata di settimane. Perché la sua denuncia viaggia tanto: è un vertiginoso rimbalzo fra tv e social a generare un vento nuovo. Più caldo, più accogliente: è l’abbraccio del prossimo, risvegliato proprio dalla grande sensibilità di Cosimo. Ci sentiamo di definire “la più dolce delle rivoluzioni”, quella portata a termine dalla redazione col supporto di collaboratori e volontari. Una piccola squadra-rivelazione che consegna al 62enne quella “gentilezza” e quella “bontà d’animo” a lungo invocati.

Nel giorno di Pasqua per Cosimo i regali da sogno: una copia del libro Cuore, il suo preferito, e soprattutto un paio di nuovi occhiali per goderselo (“Non vedevo nulla, ma non potevo comprarli”, aveva raccontato, ndr). Poi, la comunicazione più importante: un gruppo di persone che si offre per occuparsi in toto del trasloco e del trasferimento da Monreale alle Marche, dove andrà a vivere con il fratello.

“Sono un fiume in piena. Non è semplice emozione: il mio cuore ha straripato, di felicità“, ripete commosso. Prima della partenza, col figlio Angelo, una domanda speciale a Roberto Oddo, Tony Colapinto, Mirko Valenti e a tutti i componenti dello staff Teleone presenti sul posto: “Ma adesso, posso darvi un abbraccio?”. Una richiesta, ancora una volta, dalla disarmante tenerezza. L’ennesima dimostrazione della sua riservatezza, della sua nobiltà d’animo.

Il suo ringraziamento va un po’ a tutti, dagli editori a coloro che hanno voluto mantenere l’anonimato. “Sono sincero. Non ci avrei mai creduto: ma conoscendo voi, ho conosciuto i miei angeli“. Si fa sera, è l’ora della rinascita. Cosimo saluta, la nave salpa dal porto di Palermo lasciando dietro una lunga scia azzurra. Eccolo, il colore della felicità.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su teleone.it

VIDEO: Lo speciale di Teleone – Servizio di Tony Colapinto, montaggio Mirko Valenti

LEGGI ANCHE:
“Solo, senza assistenza sociale, non ho più nulla”, la storia di Cosimo: come aiutarlo – VIDEO
Disabile, senza assistenza e con uno sfratto esecutivo: “Non mi resta che morire” – VIDEO

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza arresti arresto ars auto autostrada Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza