Connect with us

Cronaca

Morto a 4 mesi dopo caduta nel Messinese: ci sono tre indagati

Ci sono tre indagati per l’inchiesta sulla morte del piccolo Jad, morto a 4 mesi a Messina dopo essere stato dimesso dall’ospedale di Milazzo

Pubblicato

il

ospedale milazzo fogliani

Era morto in seguito ad una emorragia celebrale, al Policlinico di Messina: lì era stato operato dopo essere arrivato a causa di una caduta nella sua abitazione, a Barcellona Pozzo di Gotto. Prima del trasferimento a Messina, il piccolo Jad era stato portato in ospedale a Milazzo, ma era subito stato dimesso.

Per giovedì la Procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha disposto l’autopsia, ma intanto due medici e un infermiere dell’ospedale “Fogliani” sono stati iscritti nel registro degli indagati. Il fascicolo è stato aperto per omicidio colposo come atto dovuto per compiere l’esame medico legale come incidente probatorio.

Dopo essere stato dimesso dall’ospedale di Milazzo, il piccolo era stato riportato a casa, ma le sue condizioni si erano aggravate. I familiari, così, lo avevano riportato in ospedale, da dove è stato trasportato al Policlinico di Messina. Una risonanza aveva fatto riscontrare l’emorragia celebrale, per la quale il piccolo è stato poi operato.

Gli avvocati della famiglia hanno presentato un esposto per capire se ci siano state negligenze nella gestione dei soccorsi e dell’assistenza.

LEGGI ANCHE: Tragedia nella notte, bimbo di 4 mesi cade e muore in ospedale   

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza arresti arresto ars auto autostrada Bagheria caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna Etna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza