Connect with us

Outside

“Dove si trova Marco?”, Alexa non si fa problemi: “Il tuo fidanzato è dall’amante”

“Tuo marito è dall’amante”: la bruciante scoperta fatta da una donna, grazie all'”aiuto” di Alexa, assistente virtuale di Amazon

Pubblicato

il

La tecnologia, si sa, oggi permette di raggiungere scopi, una volta più complessi, in un batter d’occhio. Ma succede anche che, a volte, le intelligenze artificiali arrivino a fare “brutti scherzi” ad una coppia affiatata.

Tanto è accaduto anche ad Anna e Marco, nomi di fantasia che utilizzeremo per motivi di privacy. Proprio grazie ad un paio di domande rivolte al dispositivo ideato da Amazon, infatti, una donna ha scoperto che il proprio fidanzato si trovava dall’amante. All’assistente “intelligente”, Anna aveva chiesto proprio dove si trovasse il proprio Marco. E lei, Alexa, le ha svelato anche qualche dettaglio in più a proposito del tradimento.

Alla prima richiesta, il dispositivo le aveva risposto: “Da un’altra donna”. Anna ha preso dunque la palla al balzo, in considerazione che da tempo nutriva qualche dubbio sulla fedeltà del fidanzato. E proprio il cellulare di lui, il cui account era stato collegato ad Alexa, ha svelato altri retroscena. La donna, infatti, ha successivamente chiesto ad Alexa di leggere gli ultimi messaggi ricevuti. E l’altra “donna”, quella prodotta dal colosso americano, non si è fatta… pregare: “Ci vediamo tra poco da me, tesoro”, ha detto leggendo uno dei messaggi. La verità è così emersa, ancor più chiaramente. I nomi sono di fantasia, ma l’episodio è realmente accaduto.

La vicenda, che è stata riportata da Il Messaggero, nasconde intricate verità e sentenze legali legate al diritto alla privacy, e sulle quali, naturalmente, è impossibile sorvolare. La Cassazione, in tal senso, ha stabilito che leggere i messaggi del partner, a sua insaputa, è un comportamento che si può tranquillamente qualificare come reato.

Sezione “OUTSIDE“, leggi anche:

È caccia alla mangiatrice di tartarughe: “Le griglia in strada e le divora” a Roma
Trova i vermi nella pasta e posta un video sui social: querelata ragazza siciliana
“Sono troppo bella, per alzarmi alle 6 e andare a lavorare”: pioggia di insulti sulla tiktoker
Mette incinta tre dipendenti in un anno: non vuole riconoscere figli, finisce in tribunale

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza amore arresti arresto ars auto autostrada Bagheria caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale indagini Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza