Connect with us

Cronaca

Mafia e scommesse, torna in carcere imprenditore: Palermo, “violati domiciliari”

“Violati arresti domiciliari”: imprenditore torna in carcere a Palermo. Fu arrestato per infiltrazioni mafiose nel settore delle scommesse

Pubblicato

il

E’ stato riportato in carcere, per avere violato gli arresti domiciliari, l’imprenditore Vincenzo Fiore. Agli arresti era stato posto dopo un’inchiesta del 2021 della Procura di Palermo su presunte infiltrazioni mafiose nel settore delle scommesse on line.

Aveva ottenuto la possibilità di recarsi – per motivi di salute – in alcuni studi medici ma, secondo quanto accertato dai finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria, si sarebbe incontrato più volte con il padre e con un coimputato in un altro procedimento, durante il tragitto.

Fiore è stato portato in carcere al “Pagliarelli”. Il provvedimento è stato firmato dal presidente della seconda sezione della Corte d’Appello, Antonio Napoli. A febbraio dello scorso anno era stato condannato dalla stessa corte a nove anni per concorso esterno in associazione mafiosa e riciclaggio.

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza arresti arresto ars auto autostrada Bagheria caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna Etna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Taormina Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza