Connect with us

Cronaca

“Frequentò un pentito”: Catania, solvente sul volto di una donna

Catania, gettato solvente sul volto di una donna: “Aveva frequentato un collaboratore di giustizia”

Pubblicato

il

È stata affiancata da un’auto, dal cui interno qualcuno le ha lanciato al viso del solvente. È accaduto a Catania, nella zona della stazione ferroviaria.

La vittima, che in passato aveva frequentato un collaboratore di giustizia di Adrano, è stata condotta in ospedale dove i medici le avrebbero riscontrato un arrossamento al viso guaribile in sette giorni.

Secondo una prima ricostruzione, l’aggressore sarebbe stato un uomo che da, un’auto che l’ha affiancata mentre era per strada, le avrebbe lanciato contro del solvente dopo averle urlato “Giarrizzo“, il cognome di un collaboratore di giustizia che in passato aveva frequentato. Sull’accaduto indaga la squadra mobile della Questura. Al momento non viene esclusa alcuna ipotesi.

Il boss Salvatore Giarrizzo è stato il reggente del clan mafioso Scalisi di Adrano ed è stato arrestato nel 2020 nell’ambito dell’operazione ‘The King’. Il 17 febbraio del 2021 è stato incendiato un camion per la vendita di panini di un suo familiare e che era stato in uso. Da intercettazioni disposte dalla Dda della Procura di Catania erano emersi, nell’ambito dell’inchiesta Triade del marzo 2021, dei progetti di vendetta della cosca nei confronti del pentito e dei suoi familiari.

Le indagini del commissariato di Adrano e dalla squadra mobile di Catania, secondo la Dda etnea, fecero emergere il “forte disappunto tra gli affiliati al clan Scalisi“, per la collaborazione con la giustizia di Salvatore Giarrizzo, avviata nell’estate del 2020, tanto da “progettare atti intimidatori nei suoi confronti e della sua famiglia, finalizzati a fargli ritrattare le dichiarazioni rese nei confronti degli ex compagni e di appartenenti ad altri gruppi mafiosi”. (foto archivio)

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza amore arresti arresto ars auto autostrada Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza