“È intervento di routine”, ma qualcosa va storto: morta a 51 anni, aperta inchiesta

Le avevano spiegato che si trattava di un intervento di routine. E lei, Iolanda Gentile, professoressa di 51 anni, non era preoccupata prima di entrare in sala operatoria.

Si trattava di una isterectomia, interventi che si eseguono molte volte e tutti i giorni, in tantissimi ospedali italiani. Ma purtroppo Iolanda dopo l’operazione di asportazione dell’utero è deceduta.

Era entrata in una clinica privata a Torre del Greco ed ha perso la vita all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. La Procura ha aperto un’indagine per ricostruire le cause esatte della morte, per capire che cosa sia andato storto.

Dopo l’intervento, ritornata in reparto, avrebbe riferito ai medici di non sentirsi bene. Il giornale Il Mattino di Napoli scrive che la donna è stata riportata in sala operatoria ma che poi la situazione è precipitata. Iolanda è stata trasferita d’urgenza a Castellamare di Stabia, per lei si prospettava un ricovero in rianimazione. È arrivata in ospedale intubata ma non ha fatto in tempo a raggiungere il reparto di Rianimazione. Era in condizioni drammatiche, e non ce l’ha fatta.