Connect with us

Cultura e Spettacoli

Jerry Calà, sorriso dopo le dimissioni: “In sala operatoria mi chiedevano di dire ‘libidine'”

L’ironia ed il sorriso dell’attore, dopo le dimissioni dall’ospedale di Napoli: “In sala operatoria mi chiedevano ‘libidine'”. Il racconto

Pubblicato

il

Sospiro di sollievo per Jerry Calà: l’attore è stato dimesso “a pieni voti” – come ha dichiarato lui stesso – dalla Clinica Mediterranea di Napoli. Nella notte fra venerdì e sabato scorsi un infarto aveva reso necessario un intervento chirurgico (LEGGI).

L’artista ha elogiato, nel corso di un’intervista rilasciata in tv il lavoro dell’equipe che si è presa cura di lui: “Non ho mai visto tanta solerzia e tanta velocità che ha causato proprio il minimo danno possibile che io potessi avere perché tu sai che in questi casi più tardi avviene l’intervento con l’applicazione degli stent e più c’è pericolo che ci siano danni alle coronarie. I danni sono stati molto contenuti grazie a questa equipe fantastica napoletana che mi ha salvato la vita”.

E poi, anche spazio per il sorriso: “Tutti i miei fan, in quella sala operatoria, quindi mi chiedevano ‘Ti offendi se ti chiediamo libidine?”, e poi si ammazzavano dal ridere, senza nulla togliere alla precisione con cui mi hanno salvato la vita”

“Adesso – ha concluso Jerry Calà – dovrò fare un po’ di vita da pensionato vero”.

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento ambulanza arresti arresto ars auto Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Castelvetrano Catania cocaina Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio inchiesta incidente incidente mortale Lampedusa mafia malore maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione rissa roma Salvini schifani scuola Serie B sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza