Connect with us

Cronaca

“Voto di scambio”: a Petrosino arrestati consigliere comunale e boss

Consigliere comunale di Petrosino e boss arrestati per voto di scambio: l’operazione dei carabinieri

Pubblicato

il

Due persone sono state arrestate dai carabinieri del comando provinciale di Trapani per scambio elettorale politico-mafioso.

L’operazione ha colpito un consigliere comunale di Petrosino, Michele Buffa, ed un boss, Marco Buffa. Per quest’ultimo, che era già stato coinvolto in precedenti inchieste di mafia, il gip ha deciso il carcere.

Gli arresti di oggi hanno avuto origine in seguito alle indagini avviate a proposito della latitanza di Matteo Messina Denaro, che hanno consentito il 6 settembre scorso di fermare 35 persone con varie accuse di associazione di tipo mafioso, estorsione, turbata libertà degli incanti, droga, porto abusivo di armi e gioco d’azzardo aggravati dal metodo mafioso.

Era già stato condannato per associazione mafiosa, in via definitiva, Marco Buffa. Fra le accuse, l’aver favorito la latitanza dei boss del mandamento di Mazara del Vallo. Buffa avrebbe procurato voti al candidato al consiglio comunale di Petrosino, in cambio di soldi e di “impegno” politico.

Advertisement
commerciale teleone it
italpress banner

aereo aeroporto aggressione Agrigento altavilla ambulanza amore arresti arresto ars auto autostrada Bagheria calcio caldo Caltanissetta cane carabinieri carcere Catania Civico Corini cronaca droga enna feriti ferito gela guardia di finanza immigrazione incendi incendio incidente incidente mortale Lampedusa mafia maltempo Marsala Messina Messina Denaro meteo meteo sicilia migranti Milano Napoli omicidio oroscopo ospedale Palermo Palermo calcio palermo fc polizia Ponte sullo Stretto Ragusa rapina Regione roma Salvini schifani scuola Serie B sesso sicilia Siracusa social stupro stupro Palermo Termini Imerese terremoto tiktok trapani vetrina video vigili del fuoco Villa Sofia violenza violenza sessuale viral video

Di tendenza